D&O

Responsabilità Civile
degli Organi di Gestione e di Controllo

Punto d'Attenzione

Gli organi di Gestione e di Controllo

rispondono:

  • Solidalmente

  • Illimitatamente

con il proprio Patrimonio Personale

Fonti della

Responsabilità

Principali riferimenti Normativi

  • Codice Civile

  • Norme specifiche e settoriali

  • Legge fallimentare

Alcuni obblighi generici

  • Adempiere i doveri imposti dalla legge e dallo statuto con la diligenza richiesta dalla natura dell’incarico e dalle specifiche competenze (Art. 2392 c.c.)

  • Valutare l’adeguatezza dell’assetto organizzativo, amministrativo e contabile della società ed esaminare il generale andamento della gestione (Art. 2381 c.c.)

  • Agire in modo informato (Art. 2381 c.c.)

Alcuni obblighi specifici

  • Redigere il bilancio di esercizio (Art. 2423 c.c.)

  • Convocare l’assemblea in caso di riduzione del capitale per perdite (Art. 2482 bis c.c.)

  • Divieto di concorrenza (Art. 2390 c.c.)

Soggetti Responsabili

Amministratori

  • Si applicano le disposizioni previste per gli amministratori (Art. 2396 c.c.)

Direttori Generali

  • Adempiere i doveri con la professionalità e la diligenza richieste dalla natura dell’incarico (Art. 2407 c.c.)

  • Responsabilità solidale con gli amministratori (Art. 2407 c.c.)

Sindaci

  • L’approvazione del bilancio non implica liberazione per le responsabilità incorse nella gestione sociale (Art. 2434 c.c.)

  • La previa autorizzazione assembleare degli atti compiuti dagli amministratori non li esime dalla responsabilità (Art. 2364 c.c.)

Peculiarità

  • Predisporre adeguate procedure amministrative e contabili per la predisposizione del bilancio

Preposto alla redazione dei documenti contabili

Attori delle azioni di responsabilità

Altri soggetti responsabili

  • Membri dell'Organismo di Vigilanza

  • Responsabile della compliance

  • Responsabile del trattamento dei dati personali

  • Responsabile della sicurezza

La protezione assicurativa di base

I “Soggetti responsabili” sono tenuti indenni di quanto essi siano tenuti a pagare, quali civilmente responsabili ai sensi di legge, per perdite patrimoniali cagionate a Terzi, alla Società Contraente, ai suoi Soci, ai Creditori Sociali e alle Società Controllate e Collegate, in conseguenza di violazioni colpose di obblighi derivanti dalla legge e/o dalle delibere di nomina, dallo statuto sociale e/o dalle deliberazioni assembleari, commesse durante l’esercizio delle loro funzioni.

Sono garantite altresì le spese di difesa.

La garanzia è prestata in base al principio del “Claims made”.